Notte bianca? Io non ci vado. Rolfi regala Piazza Loggia ai tifosi atalantini

Il mio invito è chiaro: amate la vostra città? BOICOTTATE LA NOTTE BIANCA E IL CONCERTO DEL PRIMO MAGGIO.

Quel genio del vicesindaco sceriffo ha invitato il Bepi, simbolo del tifo atalantino, a cantare in Piazza Loggia per il primo maggio.

Ci tengo a dire la mia da bresciano. Non sono un ultras ma questa volta condivido la logica della presa di posizione della curva Nord.

Non sono uno che insulta la gente allo stadio su basi geografiche o razziali al contrario dei leghisti. Considero il gemellaggio con il Catanzaro il più grosso vanto della squadra della mia città (e scommetto che tanti bresciani nemmeno sanno che siamo gemellati con il Catanzaro). Questo a dimostrazione che il tifo calcistico va ben oltre le strumentalizzazioni di cui la Lega da sempre si è fatta portatrice.

Ecco ad esempio come veniamo accolti a Catanzaro, nel profondo Sud Italia (click sull’immagine per ingrandire): “Il tempo passa, le cose cambiano, i valori restano: BENTORNATI GNARI!”

Personalmente trovo offensivo che uno che ad ogni suo concerto invita la gente ad insultare Brescia e i bresciani venga pagato con i nostri soldi dal Comune di Brescia per esibirsi in Piazza Loggia, un simbolo della nostra città. E che l’invito arrivi proprio dai rappresentanti istituzionali: quelli che si bullano con la fascia tricolore stando sotto al simbolo della città (e strisciando le carte di credito della Loggia.. ma questa è un’altra storia, che tuttavia non si dimenticherà mai).

Trovo anche che il vittimismo de il Bepi che si dice “Amareggiato” come riportato dall’Eco di Bergamo sia assolutamente fuoriluogo. Se qualcuno viene insultato ha diritto alle scuse.

Quando il Bepi canta canzoni come “Massimo Carrera” sull’aria di Maledetta primavera fa il suo lavoro, scrive di emozioni che tutti abbiamo vissuto in un momento della nostra vita per i nostri colori. Quando costruisce la sua popolarità sugli insulti a una città ed ai suoi colori, tuttavia, diventa solo un incivile esempio di bieco campanilismo.

Complimenti Rolfi! La scelta è un tributo all’inciviltà che sempre il Bepi ha mostrato nei confronti della nostra città.

Io sarò alla festa biancoblù per la prima volta nella mia vita dove sarà presente Beppe Iachini.

About these ads
7 comments
    • bifol said:

      Io i dischi del Bepi li ho tutti, l’ho sentito più volte, e non l’ho mai sentito insultare Brescia…

      L’ho sentito invece più volte cantare canzoni (tessendone le lodi) di Charlie Cinelli…

      Però è meglio parlare di cose che non si conoscono…

      • Vivi BSG said:

        Hai perfettamente ragione. Anche io ho tutti i dischi del Bepi e lo seguo nei concerti, ed ogni volta che suona in provincia di Brescia ci omaggia con “La me zént” di Cinelli. Sono nata in provincia di BG ma vivo in provincia di BS, e sono fiera di dire che il Bepi è l’ultima persona che insulta Brescia e i bresciani tanto è vero che anni fa indossando la maglia di Baggio (bresciano, giusto bresciani??) ha aizzato contro di se l’intera curva Nord dell’Atalanta!
        Documentatevi prima di sparare a zero. Vivi BSG

  1. armagio said:

    ecco, ora che il bepi non viene più quasi quasi esco a fare due passi…

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

Follow

Get every new post delivered to your Inbox.

Join 791 other followers

%d bloggers like this: