Il Bigio, idolo dei gay bresciani

Nei giorni scorsi Bresciaoggi ha dedicato ampio spazio alla questione della statua del Bigio, in piazza Vittoria, che entro la fine del 2009 avrebbe dovuto tornare nella sua posizione originaria.

Ora nella polemica fra centrodestra (che lo rivuole al suo posto originale) e centrosinistra (che propone Campo Marte, considerandolo una icona fascista) si è inserita la comunità gay cittadina, che lo rivuol vedere in tutta la sua fallica eccellenza al posto di sempre. Fra i sostenitori, – si legge nell’articolo di Ivan Carli pubblicato dal quotidiano cittadino – invece, c’è la comunita gay che lo ha eletto a propria icona e ha intenzione di organizzare una grande festa

E l’asse Labolani-gay sta facendo divertire i blogger “diversi” attraverso Queerblog e altre fonti di informazione delle comunità omosessuali.

Un post che aiuta, secondo me, a capire, la sterilità di certe polemicucce da barsport tipiche della politica. Illuminante la chiusura: “Povero Bigio, strattonato a destra e a sinistra e, diventato suo malgrado, anche un’icona gay dopo aver vestito i panni di fascista. Non c’è più pace neppure per un prezioso colosso di marmo”.

2 comments

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

Follow

Get every new post delivered to your Inbox.

Join 790 other followers

%d bloggers like this: