Tag Archives: Corriere della sera

Web condicio

Interessante Enrico Mentana oggi sul Corriere della sera.

Passi che per lanciare un’idea potenzialmente rivoluzionaria (fare la tv via web per scavalcare la par condicio) l’ex direttore del Tg5 scelga il giornale della borghesia milanese…

Personalmente, tuttavia, ritengo che ci sia un errore di valutazione. Perchè sul web dovrebbe funzionare quello che può funzionare in tv? Il web è tv, è radio, è carta stampata senza la carta, è tutto e quindi è un’altra cosa. Il web si autocostruisce, si inventa e si esporta. Difficilmente si importa. Solitamente tende a distruggere le grandi operazioni sponsorizzate ed a promuovere, al contrario, le idee delle formichine che nascono dal basso e si espandono. E fortunatamente oggi il web sfugge ancora alle ingessature del legislatore nazionale.

Informazion sul web? Sì, ma a partire dall’essenza di uno strumento nuovo, senza i condizionamenti dei media moribondi.

Intanto di Internet parlerà oggi, alla Camera, Lawrence Lessing.

Il dibattito è aperto. Fra le suggestioni più interesanti c’è quella di Wired che ha candidato Internet al Nobel della pace. Non mancano gli oppositori, fra cui questo contributo di Giacomo Dotta (collaboratore di Webnews e Html.it) che si riassume così: Non confondiamo lo strumento con l’obiettivo, altrimenti non daremmo il giusto valore alle idee ed alle persone. Parere a mio modo di vedere interessante e condivisibile. Senza escludere ciò che scrive oggi Luca De Biase, che mi sembra inserirsi nello stesso filone. “Sappiamo purtroppo che nessuna tecnologia può essere pace, felicità, verità. E sappiamo che siamo noi che la usiamo a interpretarla, sulla base della nostra cultura, della nostra consapevolezza, della nostra storia. Ma è anche chiaro che internet, in particolare, è una tecnologia profondamente densa di umanità: il suo senso e il suo impatto dipendono dalle persone che si esprimono, si riconoscono, si connettono… “

E a proposito di persone e idee non posso non riprendere l’idea dell’ultimo Premio Nobel (che per chi non lo sapesse è Barack Obama) che enfatizzando il ruolo di internet come strumento di democrazia ha deciso sospendere alcune delle misure che limitavano le operazioni di provider americani in paesi ‘nemici’ come Iran, Cuba e Sudan. per rendere “più facile ai singoli cittadini in Iran, Cuba e Sudan usare internet per comunicare tra di loro e con il resto del mondo”.

No Nuke in salsa padana (2)

Reattore nucleare

Anche Il Corriere della sera oggi si dedica al curioso caso del nuclearismo romano del centrodestra che non corrisponde ai programmi (o per lo meno agli intenti espressi a poche settimane dal voto) dei candidati Pdl alle regionali, di cui ho parlato in questo blog ieri.

Solo un appunto. Non si tratta a mio avviso, come stigmatizzato dal Corriere di una trappola del federalismo, ma di comoda improvvisazione elettorale non supportata da un programma di ampio respiro.

E una perla. Giancarlo Galan (Lega, ex presidente del Veneto), che ribadisce il suo convinto nuclearismo (è al contempo coerente e non candidato), con una battuta d’autore: “Vedo tornare il male del localismo”. Lo stesso, insomma, che ha decretato il successo suo e del suo partito.

Il canto del cigno (2)

Oggi il Corriere della sera torna sull’argomento delle news a pagamento (di cui ho scritto ieri e le reazioni alle prese di posizione di Murdoch e dei suoi fratellini con due intere pagine. Una intervista a Francesco Caio che sostanzialmente condivido.

Nelle scorse settimane avevo affrontato il tema anche sul blog di Project group a proposito di prezzo delle notizie e rapporti testata-inserzionisti

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.