Archivi del mese: novembre 2010

“Apparato” iPhone4

“Per l’ottimizzazione delle attività istituzionali anche attraverso una migliore sincronizzazione dei dati è stata rappresentata l’esigenza di fornire al sindaco un apparato iPhone 4. La curiosa definizione di “apparato iPhone4″ è stata partorita dall’ufficio di gabinetto del sindaco di Palermo, Diego Cammarata (e ripresa da Repubblica).

Al di là delle valutazioni politiche o amminstrative che si possono fare attorno alla vicenda ciò che mi fa più sorridere è il linguaggio. In quell’”apparato iPhone4″ sembra nascondersi il tipico arrampicarsi sui vetri dello studente chiamato alla lavagna che non sa la lezione ed allora prova ad avvalorare la sua non preparazione con parole che possano suonare altisonanti, visto che i contenuti giocoforza rischiano di smascherarlo. Fuor di metafora: chiamarlo “apparato iPhone4″ è il miglior modo per far capire che non si sa di cosa si sta parlando, tentando l’arrampicata verbale per giustificare qualcosa che si percepisce come non proprio correttissima (autonota: tenere indietro questo post per il prossimo seminario su comunicazione e rapporti con i media tradizionali).

Ora, io lo so che forse Palermo ha qualche problemino più stringente, tuttavia un corso di comunicazione aziendale, fossi in loro, non me lo farei mancare.

Wikileaks

Visto che ne parlate tutti: io concordo con quanto scrive Marcello Veneziani oggi su Il Giornale. Lo trovate alla voce “orologi fermi che battono l’ora giusta due volte al giorno”.

Per questo trovo ancor più giusta la distinzione che fa Giovanni Boccia Artieri: Wikileaks non fa giornalismo.

Istruzioni per l’uso

Prima di aprire un blog bisognerebbe assicurarsi di avere qualcosa da dire, ma mi rendo conto che anche il silenzio a volte è d’oro…

Addio a Leslie Nielsen

Non ci sarà più un suo nuovo film. Io lo ricordo così…

Votare è un piacere?

Gli spagnoli hanno il più alto tasso di disoccupazione giovanile d’Europa. Ma almeno quando c’è da votare si divertono. Ecco come stanno invitando al voto i partiti della Catalogna…
Sempre detto che gli spagnoli sono avanti! Il primo video è un invito al voto del Partito socialista, sotto la risposta dell’”Alternativa” di destra. Vi dico solo che il primo s’intitola “Votare è un piacere” e il secondo “Il video porno di Monste Nebrera”

visti su ninjamarketing

Green economy? A Brescia per ora solo parole

La green economy a Brescia rimane sulla carta e nelle dichiarazioni altisonanti di quelli che benpensano. Lo dicono le elaborazioni della Camera di Commercio di Milano. Nell’ultimo anno è aumentato del 9,8% rispetto all’anno precedente il numero di imprese lombarde con certificazione ambientale ISO 14001. Gli aumenti maggiori si registrano a Mantova (+25,8%) e a Monza (+19,4%).

Brescia è in ritardo: nell’ultimo anno da 231 certificazioni a 246, ovvero un incremento misero, del 6,5%, inferiore sia al dato regionale che a quello nazionale (+15,5%). Peggio, in Lombardia, hanno fatto solo Como, Sondrio e Pavia. Un vero peccato. Una “occasione persa” (per ora) si potrebbe dire pensando alle necessità di rinnovamento, trasparenza, garanzie, che la crisi sta facendo emergere.

In totale sono 1.908 le imprese in Lombardia con certificazione ambientale, il 14,4% del totale italiano che ammonta a 13.222 attività certificate. La maggior parte (751, 39,4% del totale lombardo) si trova a Milano e provincia, a seguire Brescia (246, 12,9% – un dato questo che fa crescere ancora di più il rammarico per una svolta “verde” che tarda ad arrivare) e Bergamo (230, 12,1%).

La moda sei tu!

Ecco cosa si sono inventati a Oslo per promuovere una sorta di “Libraccio dell’abbigliamento”…


visto su ninjamarketing

28 maggio 1974

…quando le parole non servono

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.